What is Agnosticism?

Agnosticism is the philosophical view that the truth value of certain claims — particularly metaphysical claims regarding theology, afterlife or the existence of deities, ghosts, or even ultimate reality — is unknown or, depending on the form of agnosticism, inherently impossible to prove or disprove. It is often put forth as a middle ground between theism and atheism, though it is not a religious declaration in itself.

Demographic research services normally list agnostics in the same category as atheists and/or non-religious people, using ‘agnostic’ in the sense of ‘noncommittal’.

However, this can be misleading given the existence of agnostic theists, who identify themselves as both agnostics in the original sense and followers of a particular religion.
Philosophers and thinkers who have written about agnosticism include Thomas Henry Huxley, Albert Einstein, Robert G. Ingersoll, and Bertrand Russell. Religious scholars who wrote about agnosticism are Peter Kreeft, Blaise Pascal and Joseph Ratzinger, later elected as Pope Benedict XVI.

———

L’ agnostico afferma cioè di non sapere la risposta, oppure afferma che non è umanamente conoscibile una risposta, e che per questo non può esprimersi in modo certo sul problema esposto.
Nello specifico questa posizione è solitamente assunta rispetto al problema della conoscenza di Dio, ma può anche riguardare l’etica, la politica o la società.
Si suole distinguere, riguardo alle persone non credenti in una religione, tra ateismo e agnosticisimo. La differenza sta nel fatto che, mentre l’agnostico afferma semplicemente l’impossibilità di conoscere la verità sull’esistenza di Dio o di altre forze soprannaturali, l’ateo, al contrario, afferma con certezza che non esiste alcun Dio o un qualsiasi altro tipo di forza superiore.

In pratica la posizione “agnostica” deriva dallo scetticismo, che praticava una simile ma più radicale sospensione del giudizio nell’epistemologia, ritenendo tutta la conoscenza umana sempre dubitabile e perfettibile.
Gli agnostici non sono necessariamente indifferenti al problema della fede e all’attività spirituale o religiosa. Molti di coloro che stanno attivamente cercando una fede o sono in dubbio, hanno sostanzialmente una posizione agnostica, paragonabile al dubbio metodologico nella filosofia.
Il termine fu usato la prima volta nel 1869 dal naturalista britannico Thomas Henry Huxley, per descrivere la sua posizione rispetto alla credenza in Dio; il termine deriva come contrapposizione alle antiche dottrine cristiane gnostiche, che affermano che la conoscenza della realtà ultima (gnosi) è interiore a ogni uomo.
La posizione agnostica diviene permanente in vari filosofi post-kantiani, che come dimostrò Immanuel Kant ritengono che la ragione che pretende di parlare dell’incondizionato cade in contraddizione, tanto per dimostrarne l’esistenza quanto per negarla.


Thomas Henry Huxley che per primo coniò il termine agnosticismo.

About Lil' Ro the curious thing

I just moved back to Rome (ITA) after 3 years in Vienna (AUT). Basically I love to learn every day and get to know as much as possible of life, world and my biggest passion: art. Travelling the world while working as graphic designer and artist would be like a dream coming true to me. TOI TOI TOI!
This entry was posted in regular and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s